Mkhitaryan: «È stata una delle stagioni più belle della mia carriera. Sul Siviglia…»

© foto www.imagephotoagency.it

Henrikh Mkhitaryan ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Siviglia. Le sue parole

Henrikh Mkhitaryan ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Siviglia. Queste le parole del giocatore armeno riportate da vocegiallorossa.it.

MATCH – «Secondo me dobbiamo essere attenti, si gioca in partita secca e non in due. Dobbiamo essere attenti, avere il pallone, giocare, non sempre avanti ma tenere il pallone. Essere fiduciosi, se si gioca con fiducia si può vincere, non dobbiamo perdere la testa, essere equilibrati».

EUROPA LEAGUE – «Ovviamente è stato un peccato non giocare lo scorso anno, è una storia chiusa. Non voglio parlare di questo, mi fa male. Quest’anno è diverso, voglio arrivare sempre in finale, voglio giocare per vincere, anche domani giocherò per vincere arrivare in finale. Non sarà facile, sono fiducioso che la squadra è pronta per questa partita. Farò di tutto per vincere. La mia vittoria sarà la vittoria della squadra».

NUOVO RUOLO – «Mi trovo bene, anche prima mi trovavo molto bene. È una cosa di come ti trovi in campo, che puoi fare per i compagni. Faccio di tutto per aiutare i compagni e vincere la partita. Ora giochiamo con questo 3-4-2-1, gioco più vicino a Dzeko e alla porta avversaria. Secondo me è una cosa su cui voglio lavorare, fare bene per me e per la squadra. Voglio continuare a fare bene per la squadra».

STAGIONE – «È stata una delle stagioni più belle della mia carriera, ma domani sarà una partita diversa. Non ho ancora segnato in Europa League, ho 90 minuti per farlo, ma è più importante che la squadra vinca. Non sono importanti le cose individuali, ma quelle di squadra. Si vince insieme e si perde insieme. Domani devo lavorare di più, se faccio gol sono felice, altrimenti non mi preoccupo. Se vinciamo, è la cosa più importante».