Mondiale per Club 2021: ecco il nuovo Torneo dei sogni a 24 squadre

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

La FIFA è pronta a inaugurare il nuovo Mondiale per club 2021. Sarà una competizione stellare che prenderà il via l’anno prima di ogni mondiale

Gianni Infantino, presidente della FIFA, è pronto a varare il nuovo Mondiale per Club 2021. Presto la competizione potrebbe essere ribattezzata Torneo dei Sogni e presto  verrà presentata al consiglio della Fifa la nuova edizione per rendere le sfide spettacolari e incassare tre miliardi di dollari da distribuire ai club partecipanti. Il nuovo Mondiale per Club andrà in scena ogni quattro anni, a partire dal 2021, ogni anno prima del Mondiale per le Nazionali e prenderà il via nella seconda metà di giugno. La formula sarà ad inviti e per quanto riguarda le squadre italiane che faranno parte delle 24 partecipanti queste saranno Juventus, Milan e Inter

Le partite si giocheranno da metà giugno in poi e le squadre partecipanti saranno 24. Le squadre verranno raggruppate in otto gironi da tre squadre ciascuna. Le vincenti dei rispettivi gironi comporranno così il quadro dei quarti di finale ad eliminazione diretta, come semifinale e finale. Dei 24 club partecipanti, ben 12 saranno squadre europee, mentre il resto dal Sudamerica (5), 2 dall’Africa, 2 dall’Asia, 2 dal Nordamerica e una dall’Oceania. La sede della prima edizione del Mondiale per club 2021 è ancora da stabilire. La formula sarà ad inviti, innanzitutto privilegiando le squadre che hanno alzato tre volte la Champions come Real, Milan, Bayern, Barcellona, Liverpool, Ajax, Inter e Manchester United a cui andrebbero ad unirsi Juventus, Psg e due formazioni tra Manchester City, Chelsea, Atletico Madrid, Porto, Benfica e Borussia Dortmund.

Saranno sopratutto i ricavi ad avere un certo rilievo nella geopolitica mondiale del calcio. Gli investitori sarebbero pronti a mettere sul piatto 12 miliardi di dollari per le prime 4 edizioni, vale a dire 3 miliardi di euro a edizione. Il 25% andrebbe in solidarietà alle federazioni, leghe e club non partecipanti, mentre il 75% ai club che saranno in campo. La sola partecipazione, insomma, varrà circa 60 milioni di euro mentre la vincente del titolo potrà incassare fino ai 130/150 milioni.