Mondiali 2018, la Russia taglia il numero di hotel

© foto www.imagephotoagency.it

I russi fanno sapere comunque che rispetteranno gli standard della Fifa

La crisi si sente anche in Russia. Il problema è che nel Paese di Putin nel 2018 si giocheranno i Mondiali. L’organizzazione procede, anche se non al meglio. E’ di oggi infatti la notizia che la Russia ha deciso di tagliare alcuni fondi, per risparmiare sugli investimenti necessari per ospitare la competizione iridata, ed il taglio andrà a toccare gli hotel, necessari per ospitare la gran mole di tifosi che confluirà nel Paese nel periodo del Mondiale. 

I TAGLI – Come riporta l’Ansa, la Russia taglierà 25 alberghi, che corrispondono circa al 40% di quelli previsti nel progetto originario. Il taglio farà risparmiare agli investitori circa 435 milioni di euro. La decisione sul taglio degli hotel riguarderà la regione di Nizhny Novgorod, zona in cui erano previsti inizialmente 14 hotel. Da Mosca fanno comunque sapere che la Russia rispetterà le condizioni imposte dalla Fifa sul numero complessivo di stanze, e tale numero sarà sufficiente per ospitare i tifosi stranieri che arriveranno.