Connettiti con noi

Calciomercato

Roma, Mourinho: «I Friedkin mi hanno ridato la passione per il calcio, voglio vincere»

Pubblicato

su

Mourinho quarantena

Jose Mourinho ha parlato e raccontato la trattativa che lo ha portato sulla panchina della Roma. Ecco le parole dello Special One

Jose Mourinho in un’intervista GQ Portugal, ha voluto rimarcare come i giallorossi l’abbiano voluto fortemente e ha raccontato la trattativa che lo ha portato alla Roma.

TRATTATIVA – «È stata una cosa istantanea, la mattina il Tottenham mi ha esonerato e nel pomeriggio la Roma mi ha chiamato»

ROMA – «I Friedkin con la loro professionalità e umiltà mi hanno convinto e mi hanno fatto risentire la passione per il calcio che c’è in Italia e che conosco, specialmente a Roma dove non si vince da 20 anni»

ERRORI – «Ho commesso anche io degli errori e ho sbagliato ad accettare alcuni progetti, a volte mi hanno spinto a scegliere situazioni che non avrei dovuto: sono andato a Manchester in un momento di transizione, poi al Tottenham che non ha una storia di successi e ora la Roma con una nuova proprietà»

OBBIETTIVO – «Pronto per un’altra mission impossible, dico impossible perché c’è un solo modo per misurare il successo, vincere»

NAZIONALE – «Mi vedo più come allenatore della nazionale piuttosto che di una squadra di club»

VAR – «Non festeggio più i gol. Dalla mia esperienza, ogni volta che la mia squadra ha segnato, la prima cosa era guardare il guardalinee. Adesso guardo lo schermo o il monitor che ho vicino a me e aspetto, aspetto, aspetto»

SUPERLEGA – «Ho 58 anni e più di 30 passati nel calcio professionistico, ma sono ancora il ragazzo che giocava davanti casa con le porte fatte con le pietre. Quindi quando qualcuno mi parla di Superlega, preferisco continuare a essere quel ragazzo di strada»