Napoli, Gattuso: «Ancelotti è sempre stato un punto di riferimento»

Gattuso Napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Nello speciale Sky dedicato a Rino Gattuso, il tecnico del Napoli ha parlato del rapporto con il suo mentore Ancelotti

Rino Gattuso ha parlato ai microfoni di Sky all’interno di uno speciale dedicato al tecnico del Napoli. Queste le parole di Ringhio sul rapporto con il suo mentore Carlo Ancelotti.

ANCELOTTI – «Carlo è sempre stato un punto di riferimento, sia quando ero giocatore che da allenatore. C’è grande rispetto. E’ successo un qualcosa di strano (col riferimento alla sostituzione, ndr), ma c’è rispetto, mi ha lasciato una grande squadra, tuttora ci sentiamo. Nel calcio paga l’allenatore quando i risultati non arrivano, ma l’amicizia non è cambiata assolutamente. Seguirlo? Non si può seguire, si fanno solo danni se si vuole imitare uno come lui. Per come gestisce gli spogliatoi, per come ha gestito noi, me, come continua ancora a farlo, lui ha dentro questa dote, essere credibile ed entrare nella testa dei giocatori da 20 anni. Eravamo padre-figlio ad un certo punto, non giocatore-allenatore e se ho fatto quello che ho fatto tanti meriti sono suoi».