Parma, Carli: «Non so se sarà l’ultima partita di Gervinho con noi»

© foto www.imagephotoagency.it

Il direttore sportivo del Parma, Marcello Carli, ha parlato ai microfoni di Sky Sport prima del derby emiliano contro il Bologna

Marcello Carli, direttore sportivo del Parma, ha parlato ai microfoni di Sky Sport prima del match contro il Bologna. Ecco le sue dichiarazioni:

CAMBIO DI PROPRIETA’ – «Quello che sta per succedere non lo sappiamo nemmeno noi, quello che è successo è evidente. C’è stato un cambio di proprietà necessario, con una persona con idee chiare e il tutto si è formalizzato poco fa. Non ci dobbiamo lamentare, abbiamo tempo davanti e questo tempo dobbiamo sfruttarlo. Ringrazio il mister che è stato bravo».

DARMIAN E GERVINHO – «E’ la loro ultima partita? Non lo so. Darmian si sa, c’è questo discorso che si porta dietro dall’anno scorso. Gervinho non lo so, si sa che è così, queste voci provocano qualche fastidio. Faremo di tutto per dare una squadra giusta per le idee di Liverani».

STILE DI GIOCO – «Io credo che D’Aversa ha sfruttato la meglio questa squadra, è un allenatore capace. Con Liverani vogliamo fare un altro discorso, anche per dettami della società, giovani da far crescere e lanciare sul mercato. Cercheremo di prendere giocatori con caratteristiche diverse. Non ci piangiamo addosso, abbiamo una grande sfida davanti, sarà un mese difficile anche tecnicamente, giochiamo con una squadra collaudata. Prendiamo il risultato e pensiamo alla prossima».

KRAUSE – «Una grandissima impressione, ho visto una persona che non è venuta a fare reclami sciocchi. Noi dobbiamo salvarci, far crescere giocatori e creare un Parma che possa autofinanziarsi con un mercato».

KARBONIK E RICCI – «Karbonik non arriva, a sinistra non facciamo niente. Ricci è interessante, le pretese sono fuori dalle possibilità di mercato. E’ un discorso chiuso, pensiamo ad altre cose, l’Empoli è una gran società. Il mercato in questo momento non può dare cosa chiedono».