Parma, Leonardi: ” Abbiamo dato il massimo per questo mercato”

© foto www.imagephotoagency.it

Alla presentazione ufficiale di Sergio Floccari, arrivato al Parma nell’ultima mezz’ora disponibile della sessione del mercato, l’amministratore delegato del Parma Pietro Leonardi, affiancato dal direttore dell’area tecnica Antonello Preiti, ha così esordito: “Abbiamo finito finalmente il calciomercato e penso che lo abbiamo finito bene. Abbiamo realizzato i nostri pensieri e siamo molto contenti dei nostri acquisti: Floccari è stato in contatto con noi praticamente in maniera quotidiana. Ci ha dimostrato di volere Parma in modo particolare, tanto da restare in attesa dell’opportunità  fino all’ultimo giorno. E’ un’operazione che ci aspettavamo, consona ai nostri equilibri. Lui è il calciatore che tecnicamente e umanamente può inserirsi al meglio in un gruppo compatto e consolidato, ha le caratteristiche giuste. Anche questo è stato importante per la scelta”.

Leonardi ha poi commentato le altre operazioni di mercato, spiegando così il prestito di Borini alla Roma: “Fabio era un giocatore importante per il Parma perchè già  a gennaio avevamo scelto di prenderlo a scadenza dal Chelsea. Abbiamo fatto molte valutazioni in questo periodo, con l’allenatore e con i miei collaboratori. Ci eravamo resi conto che serviva un aggiustamento nel reparto offensivo.Ã?  Avevamo visto che le punte terminali erano solo Crespo e Pellè, e che c’era un’abbondanza di giocatori con altre caratteristiche. Non dimentichiamo infatti che oltre a Giovinco abbiamo anche Biabiany e Valdes. Poi si è fatta avanti la Roma con un’offerta molto importante. Abbiamo preso Borini a parametro zero e realizzato un prestito di una certa portata con diritto di riscatto. Comunque Fabio resta del Parma e se in futuro dovessimo cederlo potremo dire d’aver perfezionato una vendita come se avesse fatto un campionato importante qui da noi. Ottimizzare i tempi significa aver fatto, non solo la scelta giusta, ma anche una scelta eccellente. Così – continua Leonardi – abbiamo potuto poi adattare al meglio le caratteristiche del parco offensivo con l’acquisto di Floccari. Adesso la palla passa ai giocatori e al tecnico, con quest’ultimo che deve cercare di usare al meglio le prerogative dei suoi giocatori”.

“A volte possiamo sbagliare, a volte possiamo indovinare. Ma la voglia è quella di dare continuità  ai nostri intenti. Ci auguriamo che l’esperienza maturata l’anno scorso sia di insegnamento a tutti quanti. La Serie A è un’esperienza difficile. Noi chiediamo comprensione e sostegno. Ribadisco, sarà  un campionato difficile per il Parma. Molto sofferto. Perciò domando ai tifosi di stare vicino alla squadra e di supportarci come hanno fatto l’anno scorso. Concludo sottolineando che per questa sessione di mercato abbiamo dato il massimo. Siamo convinti di aver sistemato qualcosa per il nostro futuro. Colgo l’occasione per rinnovare l’invito ai tifosi: continuate ad abbonarvi fino al 10 settembre, anche per sostenere una società  che fino a questo momento ha fatto tanti, tanti sacrifici”.