Connettiti con noi

Atalanta News

Percassi annuncia: «Gasperini ha rinnovato con l’Atalanta fino al 2024»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Luca Percassi, amministratore delegato dell’Atalanta, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria della Dea

Luca Percassi, ad dell’Atalanta, ha annunciato il rinnovo del tecnico Gian Piero Gasperini. Le sue parole ai microfoni di Sky Sport.

PROGETTO – «Il nostro progetto è fatto di alti e di bassi, l’Atalanta ha una sua storia e dobbiamo continuare a lavorare. Non dobbiamo distoglierci dalla nostra realtà, anche stasera il mister ha buttato nella mischia due ragazzi del nostro settore giovanile. Da qui partiamo per arrivare alle grandi partite e alle grandi competizioni. Anche oggi, nonostante il turnover, ci sono tanti giocatori importanti. Il mister chiede sempre il massimo ed è motivo di stimolo della società, ma è consapevole di avere a disposizione una squadra competitiva e un gruppo molto unito».

RINNOVO GASPERINI – «Oggi abbiamo formalizzato il prolungamento del contratto del mister. Proprio stamattina abbiamo trovato il tempo utile per farlo. Lui è un elemento centrale del nostro progetto. Il nuovo accordo sarà fino al giugno del 2024, con opzione per rinnovare anche nel 2025».

BOGA – «Pensiamo sempre a trovare rinforzi utili».

Le parole dell’ad a DAZN:

VITTORIA – «Sappiamo apprezzare ogni singola partita, anche stasera i ragazzi l’hanno resa semplice. Sappiamo da dove veniamo, abbiamo obiettivi concreti senza voli pindarici. Grande merito al mister per il lavoro che fa: proprio oggi abbiamo formalizzato il prolungamento di contratto fino al 2024 con opzione, a dimostrazione di quanto sia fondamentale nel progetto. E’ cresciuto con noi e viceversa, tanti che sono arrivati qui han fatto bene, tanti stanno facendo bene, andiamo avanti per il bene dell’Atalanta».

RINNOVO GASPERINI – «E’ la dimostrazione di quanto ci teniamo e di quanto sia felice di restare. Va a consolidare un rapporto, ogni anno abbiamo avuto modo di prolungare i rapporti».

SCUDETTO – «Siamo persone semplici che guardano al lavoro, gara dopo gara, cercando di confermarci settimana dopo settimana. Citare certi obiettivi vorrebbe dire essere matti, poi è normale che mister e squadra diano il massimo e poi si vedrà. Mai avremmo posto gli obiettivi raggiunti, continuiamo a lavorare: la squadra è completa, cercheremo sempre di rinforzarci nel rispetto degli equilibri. Il progetto prosegue».