Pezzella: «La Fiorentina è ambiziosa, qui mi sento come a casa. Iachini? Un martello»

Rinnovo Pezzella Fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

German Pezzella ha parlato a Tuttosport: queste le parole del capitano della Fiorentina sulla stagione viola

German Pezzella ha parlato sulle pagine di Tuttosport. Queste le parole del capitano della Fiorentina.

RITORNO IN CAMPO – «E’ stato davvero emozionante. Poi è stato fantastico rivedere i compagni. E’ bello pensare che pian piano ci si stia riappropriando della normalità. Per me lo è stato tornare al Centro sportivo e di nuovo girare per Firenze. E’ stato spettacolare».

PRIMA PARTITA – «Sarà un bellissimo momento. Ma preferisco sognare quando torneremo in campo con lo stadio pieno».

RIPRESA SERIE A – «Penso sia giusto che si valuti tutto con attenzione perché la salute delle persone viene prima di tutto e bisogna ripartire in sicurezza. Allo stesso tempo però credo che occorra prendere una decisione definitiva. Qualcuno dovrebbe assumersi la responsabilità di farlo perché altrimenti diventa difficile per tutti. Sia per i calciatori sia per le società, programmare il futuro».

FIORENTINA AMBIZIOSA – «Abbiamo una proprietà molto ambiziosa, una società solida. Sono già state gettate le basi per il nuovo centro sportivo che sarà il più grande d’Italia e si sta facendo di tutto per dotare la squadra di un nuovo impianto. E a gennaio è stata fatta una notevole campagna acquisti. Questo dimostra quanta voglia c’è di fare bene e crescere. Il presidente ci tiene tantissimo. Sono certo che con lui la Fiorentina otterrà grandi risultati».

RIBERY – «Franck è davvero un grandissimo come uomo e come calciatore. Ha una voglia matta di tornare a giocare. Ha energia che sprizza da tutti i pori. Sarà uno spettacolo rivederlo in campo».

IACHINI – «l mister è il solito… martello. Ci ha sempre sostenuto. Si informava di come stavamo, si preoccupava per noi. Ora ci chiede di lavorare tanto, nei limiti di quel che possiamo fare. Ci sprona a mettercela tutta per farci trovare pronti per quando torneremo a giocare, per onorare la nostra maglia».

FUTURO – «o ho sempre detto che nel calcio è difficile far previsioni a lungo termine. Ma quello che posso dire con certezza è che per me Firenze è ormai diventata casa. Sto benissimo qui e la Fiorentina è il mio mondo. Adoro la città ed i tifosi».