Connettiti con noi

Hanno Detto

Pogba, la deposizione dopo il caso di marzo: «Mi hanno puntato le pistole addosso»

Pubblicato

su

Pogba

Le Monde riporta la deposizione del centrocampista francese sul caso risalente allo scorso marzo

Il celebre quotidiano francese ha riportato la deposizione di Pogba dopo il caso risalente a qualche mese fa.

Nella sua testimonianza alla polizia francese, lo juventino ha dichiarato che la sera del 19 marzo 2022, dopo aver passato alcune ore in compagnia di Boubacar C a Roissy-en-Brie, venne condotto da altri amici di infanzia, Adama C. e dai fratelli Roushdane e Machikour K., in un appartamento in quel di Chanteloup-en-Brie. Qui il centrocampista è stato costretto a spegnere il telefono, che gli è poi stato sequestrato.

LA RIVELAZIONE«Avevo paura. Entrambi mi hanno puntato le pistole addosso. Minacciato in questo modo, dissi loro che avrei pagato ma si misero a gridare: ‘Stai zitto, guarda in basso’. Uno dei due incappucciati parlò all’orecchio di Roushdane; quando se ne andarono, Roushdane mi disse che dovevo pagarli, altrimenti eravamo tutti in pericolo»

News

video

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.