Connettiti con noi

Serie A

Prandelli: «Al Milan non ci sono idee chiare. Scudetto? Corsa a tre fino all’ultimo»

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

prandelli allenatori serie a

Cesare Prandelli ha parlato della ripresa del campionato sulle pagine de La Stampa: le parole dell’ex ct della Nazionale

Cesare Prandelli, ex ct dell’Italia, ha parlato della ripresa del campionato sulle pagine de La Stampa. Queste le sue parole.

MILAN – «Prima che dell’aspetto tecnico è il caso di parlare di programmazione. Il Milan ha fatto la storia del calcio, ci sta prendersi qualche anno per tornare al vertice ma ora sembra non ci siano idee chiare».

JURIC – «Sono contento per lui, ha dimostrato di avere qualità e ha trovato una squadra adatta al suo gioco».

MANCINI – «All’inizio molti pensavano che certe scelte fossero provocazioni, invece Roberto è stato un visionario, aveva già visto cosa poteva ottenere puntando sui giovaniManca un po’ di esperienza ma con gente come Chiesa, Zaniolo e gli altri l’Italia ha un bel futuro».

SARRI – «Sarri dovrà rivedere un po’ l’intensità di gioco, anche con il Milan ci sono state diverse occasioni ma poi è mancata la cosa più importante, il gol».

SCUDETTO – «Corsa a tre fino all’ultimo minuto. Percentuali? Juve 40, Lazio 30, Inter 30».

UOMINI FONDAMENTALI – «È facile dire Ronaldo, però davvero la Juve dipende da lui. Senza il loro leader i compagni si sentirebbero un po’ spaesati. Inzaghi ha una bella squadra, scelgo Milinkovic-Savic abbina sostanza in mezzo e qualità davanti. Per l’Inter dico la coppia d’attacco, servono i gol: più Lukaku che Martinez, il quale mi sembra un po’ distratto».

Advertisement