PSG, Thiago Motta: «Pogba per 60 milioni? Affare Juventus»

© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista del club parigino apre le porte al talento bianconero.

CALCIOMERCATO PSG THIAGO MOTTA – La Juventus aveva pensato a lui in autunno ed effettuato un sondaggio, ma Andrea Pirlo ha rinnovato e per lui si sono aperte le porte del prolungamento con il Paris St Germain: «Lo spero, manca ancora qualche piccolo dettaglio, ma ormai mi auguro vada tutto bene», ha dichiarato Thiago Motta ai microfoni di “Tuttosport”, dove ha parlato anche del suo “derby” GenoaInter: «Il Genoa è stato importantissimo, mi ha aiutato a tornare nel grande calcio. L’Inter è la squadra in cui sono diventato un giocatore di livello mondiale. Sono legato a entrambe. Gasperini? Al Genoa poteva trasmettere i suoi metodi tranquillamente e i giocatori lo seguivano. Mentre all’Inter forse qualcuno lo seguiva meno. Ma era la stessa cosa anche con Benitez. Spero che Gasperini abbia un’altra possibilità in una big. Se l’Inter lo è? No, mancano i giocatori importanti del 2010 e degli scudetti precedenti. Spero che con Thohir l’Inter torni a essere grande in 2-3 anni, ma servono 3 o 4 giocatori di livello. Ora ci sono dei buoni giocatori come Palacio, Guarin e Ranocchia. Per me l’Inter è sempre stata Moratti. Ma spero per i tifosi che Thohir possa fare bene come lui. Champions? La vedo dura anche perché Roma, Napoli e Juve sembrano più forti».

EUROPA E JUVENTUS – A proposito di Champions League, il centrocampista italo-brasiliano ha parlato del cammino del club parigino e di quello europeo della Juventus: «Ci manca qualcosina, ma abbiamo una grandissima squadra, non vedo nessuna avversaria nettamente più forte della nostra. Solo il Bayern è un po’ meglio delle altre. Delusione Juventus in Champions? Sono felice che abbia segnato Sneijder. Ma mi è dispiaciuto per i miei compagni di Nazionale. Comunque egoisticamente, considerando che potevamo trovarcela contro negli ottavi, meglio così. Con il Galatasaray è stata una gara strana, in condizioni normali passa la Juve. Se ora la Juve può vincere l’Europa League? Sì, però non sarà così facile. Di certo è la squadra più forte. Mi piace il modo in cui giocano: vanno sempre all’attacco e tutti difendono, cercando sempre di mettere palla a terra e giocare».

AFFAIRE POGBA – Restando in tema Juventus, Thiago Motta ha parlato delle voci di mercato per Paul Pogba: «Mi piace molto e ne ho parlato anche nei ritiri dell’Italia con i giocatori della Juve. Ha tutto per diventare un grande. Lui Pallone d’Oro? In questo momento, con Messi, è impossibile. Per me l’argentino doveva vincerlo anche quest’anno. E’ più forte di tutti e lo dimostra da 5 anni. Se Pogba arrivasse al Psg per 60 milioni di chi sarebbe l’affare? Della Juve. Perché, dopo averlo preso gratis, lo rivenderebbe incassando tanto. La Juve è brava in questo tipo di operazioni. Marotta e Paratici stanno lavorando molto bene. Vidal? Mi ha sorpreso. E’ fortissimo, anche più di Pogba. Pressa, corre, ha qualità, fa gol. E’ il centrocampista più forte d’Italia e uno dei migliori d’Europa. Quest’anno lo metterei anche al posto di Xavi nella top 11 Fifa».

AZZURRO – Infine, sulla Nazionale ed i Mondiali in Brasile: «Quest’anno ho riconquistato la Nazionale e sono molto felice. Era un mio obiettivo, tutt’altro che semplice: averlo raggiunto mi riempie di orgoglio. Sono felice di giocare per l’Italia non mi vedo con il Brasile. Per me la Seleçao è una avversaria come le altre. Una grande come Francia, Spagna e Germania. Pronostico? E’ difficile dirlo, ora. Vediamo in che condizioni ci arriveremo. Innanzitutto sarà difficile uscire dal girone. Chi il leader? Pirlo. Andrea è un giocatore che parla poco, ma in campo è diverso. Appena lo vedi gli dai subito la palla, non ci pensi neanche. Trasmette sicurezza. E’ un fuoriclasse. Se potessi, lo prenderei subito. Anche se io dovrei spostarmi un po’ dalla mia zona abituale. Ma per lasciare spazio a lui non sarebbe un sacrificio. Verratti il nuovo Pirlo? No. Hanno caratteristiche completamente diverse. Ma insieme vanno benissimo».