Rangnick Milan, in Francia sicuri della firma ma Elliot nega

Milan Rangnick
© foto www.imagephotoagency.it

L’Equipe scrive di una penale da pagare in caso di mancato rispetto dell’accordo con Rangnick. Elliot smentisce tutto

Pioli resta in bilico. Anche dopo la vittoria sul Torino che ha riavvicinato il Milan alla zona Europa. Ieri l’Equipe ha riproposto la candidatura di Ralf Rangnick come prossimo allenatore e direttore sportivo. Secondo il quotidiano francese ci sarebbe un accordo firmato con una penale già stabilita nel caso in cui non venisse rispettato.

L’a.d. Gazidis è l’unico dirigente attratto dalla possibilità di ingaggiare Rangnick e l’unico che avendo facoltà di mettere nero su bianco potrebbe aver prodotto un documento scritto. Come riferisce La Gazzetta dello Sport, tuttavia, Elliot ha già smentito l’indiscrezione, nessun contratto è mai stato sottoscritto. La parte sportiva (Maldini, Boban e Massara), comunque, preferisce puntare su un allenatore che sia garanzia di successo. Italiano, che conosca la Serie A e Milano e che sia abituato all’alta quota: Massimiliano Allegri risponderebbe al profilo ideale.