Rifinitura interrotta: Atalanta, giocatori strigliati dalla Curva Nord

© foto www.imagephotoagency.it

«Basta prenderci per il c…., onorate la maglia»: il Bocia tiene a rapporto la squadra

Non doveva essere una festa, perché la classifica e, soprattutto, l’andamento degli ultimi mesi sono tutt’altro che positivi. In pochi, però, si aspettavano che la rifinitura dell’Atalanta prima della sfida al Sassuolo potesse diventare l’occasione per il cuore del tifo atalantino – la Curva Nord – per esprimere tutta la propria rabbia nei confronti della squadra, quart’ultima in classifica e in lotta per non retrocedere.

CONVOCATI – I giocatori nerazzurri dapprima sono stati contestati, poi chiamati sotto il settore occupato da circa 1500 tifosi, con Reja costretto ad interrompere la seduta. «Non prendeteci più per il c…» ha urlato il ‘Bocia’, il leader della tifoseria nerazzurra. «Questo campo è diventato la casa degli altri e l’unica cosa a cui pensate voi è andare a ballare la sera». «Domani – ha intimato l’ultrà della Dea – dovete tirare fuori l’orgoglio, è l’ultima possibilità che avete. Onorate la maglia, questa gente ama l’Atalanta. E voi dovete dimostrare di esserne degni». Contestata praticamente tutta la squadra, tranne qualche giocatore: Denis, Moralez, il presidente Percassi e Cristian Raimondi, idolo di casa. «Undici Raimondi» hanno intonato.