Connettiti con noi

Calciomercato

Ripresa serie A, come cambierà il mercato con la crisi finanziaria?

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

Ripresa serie A, come cambierà il mercato con la crisi finanziaria? Gli scambi tra i club «amici» potrebbero fare la differenza

La crisi economica avrà un impatto notevole. Scontato pensarlo, ma è bene ribadirlo: ormai il pericolo sembra essere alle spalle ma quanto portato dal lockdown potrà ripercuotersi inevitabilmente sul calciomercato.

Come cambierà il mercato nelle prossime ore, ma soprattutto nelle prossime settimane?Cambieranno i costi, sicuramente ridotti rispetto al passato, ma cambierà pure la modalità: non più trattative faraoniche, ma scambi e prestiti che potrebbero far comodo a molti. I piccoli club, almeno per una volta, potrebbero essere favoriti.

CRISI ECONOMICA – Lo stop e la chiusura ha sicuramente creato problemi anche al calcio. I diritti TV hanno evidenziato un sistema fragile, che rischia di crollare soprattutto nei prossimi mesi.

Di sicuro la crisi economica ci sarà e attraverserà tutto il nostro paese, per non parlare di quello che potrà accadere in Europa. Non solo, la gestione oculata dei risparmi può incidere nei prossimi anni e nei bilanci futuri dei vari club.

SCAMBI – Una soluzione che potrà essere applicata riguarderà sicuramente gli scambi. Non ci saranno moltissime operazioni con cifre monstre, ma soprattutto le squadre piccole potrebbero gestire in questo modo le prossime sessioni di mercato. Sarà inevitabile soprattutto nelle serie minori, anche perché il caos del taglio stipendi ha portato moltissime polemiche e farà discutere anche nei prossimi mesi.

PRESTITI – La soluzione più ovvia riguarda i prestiti con diritto o obbligo di riscatto. In Italia l’Atalanta lavora già in questo modo, mettendo a bilancio le cessioni a distanza di un anno e mezzo o due. In questo modo i conti sono sempre in positivo e la salute delle casse migliora di anno in anno (ma questo grazie anche alle plusvalenze, almeno per quanto riguarda i nerazzurri).

Il mercato cambierà, questo è inevitabile. Ci saranno sicuramente prezzi minori, ma soprattutto dovranno migliorare i rapporti tra le società per raggiungere compromessi. Un cambio in positivo, in un momento in cui il futuro sembra essere abbastanza grigio. Ad ogni modo tutte le squadre, big comprese, dovranno adattarsi.

Advertisement