Roma, adieu Garcia: ecco Spalletti

© foto www.imagephotoagency.it

Dall’esonero virtuale all’intesa a Miami: tutti i dettagli

In estate ha rifiutato il Napoli, nei mesi scorsi ha ascoltato il Milan, ma ha tenuto casa all’Eur, perché la priorità di Luciano Spalletti è sempre stata tornare a Roma. «Devo finire il lavoro», ha confidato l’ex allenatore dello Zenit San Pietroburgo ai suoi amici. Poi è volato a Miami per incontrare il presidente James Pallotta. Partito da Firenze e dopo aver fatto scalo a Parigi, Spalletti si legherà alla Roma per un anno e mezzo con opzione per il terzo anno. Non è da escludere, secondo il Corriere dello Sport, che l’accordo abbia una durata maggiore. Gran parte dei dettagli sono stati affrontati in Italia con il direttore sportivo Walter Sabatini, per cui Spalletti firmerà il contratto in Florida e domani a mezzogiorno sarà nuovamente a Roma.

INTESA – Ottenute le garanzie tecniche: la squadra sarà rinforzata secondo le sue indicazioni, cioè due difensori e un centrocampista, poi indirizzerà la campagna acquisti estiva. Sabatini avrebbe voluto prendere altre strade, ma alla fine si è uniformato alla linea presidenziale. Ma a fine stagione potrebbe dimettersi. Solo dopo la firma verrà comunicato l’esonero a Rudi Garcia. Se l’ufficialità arrivasse oggi, l’allenamento pomeridiano sarebbe diretto da Alberto De Rossi, messo in preallarme lunedì mattina. Una situazione imbarazzante, che Garcia ha accettato da signore. Lo staff di Spalletti comprenderà Domenichini e Baldini, ma il tecnico toscano ha accettato di lavorare con i preparatori scelti da Pallotta, Darcy Norman ed Ed Lippie. Ritroverà Luca Franceschi, ma andranno via Fichaux e Bompard, mentre tutti gli altri resteranno.

MERCATO – Potrebbe arrivare Stephan El Shaarawy (Milan) con Diego Perotti (Genoa). Di sicuro serve un terzino: saranno sondati con insistenza Mathieu Debuchy (Arsenal), Juan Jesus, Davide Santon (Inter) e Martin Caceres (Juventus), ma non si perdono di vista, secondo La Gazzetta dello Sport, Francesco Acerbi (Sassuolo) e Lorenzo Tonelli con Piotr Zielinski (Empoli). Per l’estate si potrebbe puntare su Domenico Criscito (Zenit), anziché riscattare Lucas Digne dal PSG.

ESONERO VIRTUALE – Ancora due allenamenti ieri per Rudi Garcia. Sorride in campo il tecnico francese, ma l’imbarazzo dei giocatori è evidente. «Sapete tutti com’è la situazione, non so se domenica sarò in panchina. Ma siamo dei professionisti, è giusto prepararsi», il discorso alla squadra, che intanto interpella Francesco Totti per conoscere meglio Spalletti.