Roma, gli ultrà giallorossi infangano il minuto di silenzio per il Chape. Tifoso romeno fermato

mario rui roma
© foto www.imagephotoagency.it

Tifosi della Roma protagonisti di un bruttissimo episodio nel match di questa sera contro l’Astra Giurgiu: cori contro la Lazio durante il minuto di silenzio per i calciatori del Chapecoense

SCONTRI ASTRA GIURGIU-ROMA, FERMATO UN TIFOSO ROMENO, AGGIORNAMENTO 9 DICEMBRE – Un tifoso dell’Astra Giurgiu è stato fermato ieri dagli steward e accompagnato fuori dallo stadio dalla polizia dopo aver sottratto uno striscione dal settore dei tifosi giallorossi; come scrive il Corriere dello sport, lo striscione è stato poi restituito ma l’episodio ha scatenato la reazione dei tifosi italiani che hanno lanciato seggiolini verso gli stessi steward romeni.

Brutte scene quelle viste questa sera durante il match di Europa League tra Astra Giurgiu e Roma. Gli ultrà giallorossi, infatti, hanno infangato il minuto di silenzio per i calciatori del Chapecoense, vittime dell’incidente aereo nei pressi di Medellin, intonando cori contro la Lazio, a cui sono seguiti i fischi dei tifosi locali.
GLI SCONTRI – I cori, però, non sono stati l’unica nota negativa della serata. I tifosi romanisti, infatti, si sono resi protagonsti anche di numeri scontri contro gli steward e la polizia all’interno dello stadio. Fermato anche un tifoso rumeno che aveva invaso il campo, rubando una bandiera della Roma dal settore ospiti.