Sampdoria, Mihajlovic: «Juventus, veniamo a giocarcela»

© foto www.imagephotoagency.it

SAMPDORIA MIHAJLOVIC JUVENTUS – Si avvicina la sfida tra JuventusSampdoria, in programma domani sera sul campo dei campioni d’Italia, e Sinisa Mihajlovic ha fatto capire di non voler andare a Torino solo per difendersi. Il tecnico della formazione blucerchiata, intervistato dai colleghi della Gazzetta dello Sport, ha ammesso di volersela giocare a viso aperto contro la Juventus, che ha già battuto sul proprio campo da allenatore e che la Sampdoria ha sconfitto un anno fa allo Stadium.

CE LA GIOCHIAMO – «Una sfida per cuori forti, da affrontare con la massima concentrazione ma senza paura – ha esordito Mihajlovic – . Io poi a Torino da tecnico ho già vinto una volta, con il Catania. Nessuno è imbattibile. E non abbiamo nulla da perdere, uscire sconfitti da Torino non sarebbe una novità però, se dovesse acca- dere, conterà anche come. Voglio vedere proprio contro i più forti a che punto è la mia Samp. Andiamo per fare la nostra partita, con la nostra mentalità. Io gioco sempre per vincere».

SI FERMANO COSI’ – Mihajlovic ha spiegato che esiste più di un modo per affrontare la Juventus: «Secondo me la Juve o la pressi alta o la aspetti nei tuoi 16 metri. Se resti in mezzo non hai scampo. Ma se ti chiudi prima o poi un gol lo fanno,se invece provi ad attaccarli magari perdi uguale, ma se ti gira bene puoi anche fare bingo. Alla Samp lo scorso anno è successo due volte. E come dice il proverbio? La marcatura di Pirlo? Mi mancano per squalifica Krsticic e Soriano che mi sarebbero  serviti per limitare Pirlo. Troverò altre soluzioni. Scudetto già alla Juve? Sì, lo ha vinto prima di cominciare. Può perderlo solo lei, non vincerlo gli altri. Società, tecnico, squadra: sono bravissimi, non mollano niente. Tre scudetti di fila, super club».