Sassuolo, De Zerbi: «Manca convinzione. Gattuso ha fatto il furbo»

© foto www.imagephotoagency.it

Roberto De Zerbi ha analizzato la partita persa contro il Napoli: le dichiarazioni dell’allenatore del Sassuolo

Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, ha commentato ai microfoni di DAZN la sfida persa contro il Napoli.

PRESTAZIONE – «Non ho tanto da rimproverare perché abbiamo fatto bene sia nel primo che nel secondo tempo. Quello che posso fare è chiedere più convinzione. Abbiamo fatto bene tutto sia con che senza palla, ma serviva più convinzione per uscire con i tre punti. Abbiamo una squadra giovane e con tanti infortunati, ma più convinzione chi ha giocato poteva metterla».

LATI NEGATIVI – «Il Napoli è forte, gioca e pressa. Anche noi però abbiamo rubato palloni nella loro metà campo. Ci sta che qualche volta si giochi da dietro. Il gol di Caputo è stata una palla rubata alta da Traorè. Ci siamo andati entrambi alti a prendere, fa parte del film della partita».

POCA CONVINZIONE – «Parlo di convinzione non perché perdiamo o vinciamo. Forse è un problema che son troppo innamorato dei miei giocatori e li reputo più bravi di quanto faccia l’opinione pubblica, ma non penso di sbagliarmi. Se chiedo qualcosa in più è perché penso che possano darlo. A volte siamo troppo con il freno a mano tirato. Tatticamente dobbiamo capire e andare avanti e far gol subito o se è tutto chiuso tornar indietro e creare qualcosa di nostro. Stiamo facendo bene anche se non raccogliamo quello che potremmo».

APPROCCIO ALLA GARA – «I primi cinque minuti li abbiamo fatti meglio noi. Poi dopo siamo calati e abbiamo forzato delle giocate. Anche nel primo tempo comunque abbiamo avuto occasioni e due gol per fuorigioco li hanno annullato. Poi non voglio stare qui a discutere, mi fido. Mi dicono che non siano fuorigiochi chilometrici, ma sono occasioni a tu per tu con il portiere».

PARAGONE CON IL BARCELLONA – «Gattuso ha tirato fuori questa cosa del Barcellona per caricare la squadra, ha fatto il furbo. Noi non imitiamo nessuno. Sappiamo la nostra dimensione e fin dove possiamo arrivare. E’ chiaro che siamo ambiziosi e vogliamo fare sempre di più».

FUTURO – «Io non credo sia un problema, ho firmato il rinnovo e se non ci saranno grandi capovolgimenti sarà un piacere ripartire da qua migliorando qualcosa della rosa e mantenendo i big».