Sconcerti: «La Juve rinnega Pjanic. Higuain? Tramonto colpa di CR7»

mario sconcerti
© foto www.imagephotoagency.it

Il giornalista Mario Sconcerti ha parlato dei destini dei due giocatori della Juve, Miralem Pjanic e Gonzalo Higuain

Mario Sconcerti, nel suo editoriale sul Corriere della Sera, ha parlato della Juventus e di due ‘casi’: Miralem Pjanic e Gonzalo Higuain, due calciatori definiti «emarginati in casa propria» dal giornalista.

PJANIC – «Fino all’8 marzo uno dei migliori centrocampisti europei, ora discretamente rinnegato dalla Juve al punto di volerlo scambiare con un giocatore, Arthur, che della Juve non vuole sentir parlare. Ma è sicura la Juve che scambiarlo con Pjanic sia un affare? La scelta è di Sarri, che trova Pjanic un regista lento e una mezzala che pensa troppo, quindi un’altra lentezza. Pjanic gioca però a calcio come pochi, possibile non trovargli un altro ruolo in squadra?».

HIGUAIN – «C’è qualcosa di irreale nell’involuzione di Higuain. Il tramonto è coinciso con l’arrivo di Cristiano Ronaldo. In quel momento Higuain ha perso così tanta centralità nel progetto Juve da essere dato in prestito al Milan e al Chelsea nella stessa stagione. L’anno dopo è tornato ma solo per fare l’apripista a Ronaldo. Non è in discussione Ronaldo. Higuain avrebbe potuto reggere una competizione con lui e magari perderla. Non ha retto l’accantonamento come scelta, la sua improvvisa situazione qualunque».