Serie A, ecco le indicazioni sugli orari delle partite: mai gare a Napoli o Lecce alle 17.15

Delrio Emergenza Coronavirus
© foto www.imagephotoagency.it

Iniziano a filtrare le prime indiscrezioni sugli orari delle partite e su come la Lega vuole strutturare il calendario di Serie A

Domani la Lega Serie A ufficializzerà il calendario della Serie A ma intanto iniziano ad uscire le prime anticipazioni circa le linee guida che saranno seguite. Secondo Il Messaggero, Le 124 gare mancanti si svolgeranno in 6 turni del weekend (con l’ultima giornata tutta serale) e 6 turni infrasettimanali, con chiusura il 2 agosto.

Nel weekend ci sarebbe una gara il venerdì o il lunedì (ore 21.30), tre gare il sabato (una per slot orario), sei gare la domenica (una alle 17, quattro alle 19.15 e una alle 21.30). Nei turni infrasettimanali due gare sia martedì che giovedì (19.15 e 21.30) e sei mercoledì (due alle 19.15, quattro alle 21.30). La ripartizione pensata dalla Lega, per venire incontro ai calciatori, farebbe sì che solo dieci gare vengano giocate alle 17, posizionando il campionato in un torneo quasi esclusivamente serale: 50 gare alle 19.15 e 64 gare alle 21.30 (con possibilità anche di far slittare l’inizio delle partite di quindici minuti).

L’ANSA aggiunge che le poche partite giocate alle 17.15 non saranno disputate non sui campi di Napoli e Lecce, in modo da evitare rischi legati alle alte temperature del Sud.