Sforzini, il Catania prova a soffiarlo alle pretendenti

© foto www.imagephotoagency.it

Etnei in vantaggio su Latina, Virtus Lanciano e Salernitana

Spunta un nome nuovo per l’attacco rossazzurro, anche se in verità si tratta di un ritorno di fiamma. La società etnea sta infatti cercando in tutti i modi di portare a casa, prima dell’inizio del campionato, un valido elemento che possa sostituire all’occorrenza Calaiò o, perché no, magari giocarci affianco in ipotetico tandem offensivo. Secondo le ultime indiscrezioni, la dirigenza rossazzurra avrebbe messo gli occhi addosso sul centravanti 29enne del Pescara, Ferdinando Sforzini.

Il “Tagliagole”, così come viene soprannominato l’attaccante per via della sua esultanza dopo un gol, ispirata alla celebre “Signature Taunt” del wrestler canadese Chris Benoit, è ormai ai margini dei progetti della società adriatica e, per tale ragione, nei prossimi giorni verrà ceduto al miglior offerente. Nella scorsa stagione, Sforzini ha messo a segno appena due reti in 20 presenze con la maglia dei pescaresi. La punta sembrava destinata alla Salernitana, ma nelle ultime ore il club campano avrebbe ripiegato su Edgar Cani, attaccante albenese di proprietà proprio del Catania. Su Sforzini, oltre agli etnei, si registrerebbe anche l’interesse di Latina e Virtus Lanciano.

Intanto, la società di Via Magenta ha tesserato per la squadra Primavera il giovanissimo attaccante slovacco Lubomir Tupta. Appena sedicenne, il calciatore è stato prelevato a titolo definitivo dal Tatran Pesov, dopo che Tupta si è aggiudicato con la maglia Under16 slovacca il titolo di  “Miglior giocatore e capocannoniere” dell’ultimo Torneo Internazionale Frenz in Malesia.