Skorupski e il segreto per parare i rigori: «Lo studio dell’avversario è fondamentale»

torino - skorupski napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Lukasz Skorupski, portiere dell’Empoli, ha parlato ai microfoni al termine della gara vinta dai suoi in trasferta contro il Milan

L’Empoli ha fatto il colpaccio a San Siro battendo il Milan tra le proprie mura amiche per 1 a 2. Assoluto protagonista del match l’estremo difensore dei toscani Lukasz Skorupski che ha negato il pareggio dei rossoneri parando un rigore a Suso e compiendo diversi interventi miracolosi. Queste le parole del portiere di proprietà della Roma al termine del match ai microfoni di Sky Sport: «Sono davvero contento. Ho parato quattro rigori su nove, ma sinceramente spero che da qui a fine stagione non ce ne siano più. A fine anno parlerò con il mio agente e con la Roma, ho voglia di giocare da titolare. Il rigore di oggi ci poteva stare, siamo caduti insieme e l’arbitro ha fatto il suo dovere penso bene, comunque il segreto per pararli è studiare bene gli avversari».