Connettiti con noi

Serie A

Spezia, Italiano plasma la sua creatura: il 2020 è da applausi

Pubblicato

su

Vincenzo Italiano punta sul gioco per il primo anno dello Spezia in Serie A: il club ligure si presenta senza timori riverenziali

Per la prima volta nella sua storia lo Spezia approda in Serie A. I liguri, lo scorso agosto, sono usciti vittoriosi nel doppio confronto con il Frosinone grazie alla miglior classifica conquistata nel campionato di Serie B: lo 0-1 dello Stirpe dunque è bastato nonostante l’identico risultato conseguito al Picco dalla squadra di Nesta. La festa si è scatenata nelle strade della città ligure (con le polemiche diventate “usuali” in tempo di pandemia). La società ha voluto presentarsi con l’abito migliore in Serie A sistemando il Picco e spostandosi a Cesena per le prime gare.

La squadra di Vincenzo Italiano si presenta sempre con la voglia di tenere palla e fare gioco, qualsiasi sia l’avversario dall’altra parte. Il tecnico dei liguri si schiera con un 4-3-3 in cui spesso M’bala Nzola ha giocato anche da ala con Galabinov punta centrale. Nzola è di certo la sorpresa più bella di questo Spezia: venduto al Trapani, è tornato alla base dopo il fallimento della società siciliana ed ha iniziato a segnare a raffica. Altro talento esploso sotto la guida di Italiano è Tommaso Pobega, centrocampista di proprietà del Milan.

Un’annata davvero da incorniciare quella dello Spezia in questo 2020, nonostante tutte le problematiche legate al COVID. In Serie A, Italiano ha totalizzato 11 punti in 14 giornate e al momento lo Spezia è quartultimo con un punto di vantaggio sul Genoa di Preziosi. Una posizione che farebbe contenti gli Aquilotti a fine stagione ma le vicissitudini del campo sapranno come collocare la squadra. Italiano, in definitiva, può tirare una riga benevola sul 2020 dello Spezia e guardare con fiducia al 2021 cercando di ottenere in primis la salvezza prestando fede al suo gioco e lanciando magari qualche giovane dalle belle speranze, come Piccoli in gol a San Siro contro l’Inter.