Strinic-Milan: ci siamo. E quel retroscena sul contratto…

© foto Valentina Martini

Il terzino sinistro del Milan, Ivan Strinic, è a un passo dal club rossonero. Spunta un retroscena sul contratto

Il Milan, con un vero e proprio blitz a sorpresa, ha bloccato Ivan Strinic. Il club rossonero lascerà andare Antonelli e aveva bisogno di un nuovo terzino sinistro e ha deciso di puntare sull’esperto laterale croato di proprietà della Sampdoria. Il giocatore, arrivato in Italia grazie al Napoli, sta disputando una buona stagione con la formazione di Marco Giampaolo, tanto da guadagnarsi la chiamata del Milan. I rossoneri hanno bisogno di un vice-Rodriguez affidabile e hanno scelto di puntare sul laterale della Samp.

Spunta intanto un curioso retroscena sull’arrivo del giocatore. In tanti pensavano che il giocatore fosse legato alla Sampdoria con un contratto fino al 2020. L’arrivo di Strinic al Milan, a parametro zero, aveva destato delle perplessità proprio per questo motivo. La verità però è un’altra: il terzino sinistro aveva firmato un contratto annuale con la Sampdoria, con opzione per un’altra stagione che a questo punto non eserciterà. La società del presidente Massimo Ferrero era pronta a rinovare il contratto del giocatore fino al 2020 ma ora dovrà guardare altrove perché il Milan ha raggiunto l’intesa con il giocatore ex Napoli.