Suso cuore rossonero: «Milan casa mia, non parto»

Iscriviti
suso
© foto www.imagephotoagency.it

Suso tra calciomercato e finale di Coppa Italia: il suo Milan sfida la Juventus e c’è spazio anche per parlare del futuro

A poche ore dalla finale di Coppa Italia, c’è fermento in casa Milan. C’è eccitazione anche in casa Suso, perché il numero otto del Diavolo ha scoperto di essere diventato padre. Reduce da una botta nella vittoria con il Verona, il giocatore spagnolo pensa solo alla Juventus. O meglio, pensa alla Juve e anche al calciomercato. Per quanto riguarda Suso, infatti, si sprecano le voci sul suo futuro in rossonero. In molti lo danno in partenza, mentre lui è calmo e tranquillo, non vuole andare via ed è convinto che la società possa fare grandi cose nel corso della prossima stagione: «Al Milan sto bene, mi sono trovato benissimo. Non c’è nulla che mi faccia pensare di andare via. Il Milan è casa mia. La società sta lavorando bene, l’anno prossimo ci prenderemo un sacco di soddisfazioni». Parole importanti da parte dell’ex di Liverpool e Genoa, che danno un po’ più di serenità al Milan in vista della partita più importante dell’anno.

Parola di Suso: «Juventus-Milan, serve la gara perfetta»

Con la Juventus che gara sarà? Suso non ha dubbi: «La Juve ultimamente ha faticato, ma è riuscita a portare a casa il risultato. A Doha dopo l’1-1 giocammo solo noi, fu un successo meritatissimo. Ora è un’altra storia e c’è in ballo l’Europa. La Juve ha disciplina tattica e un gran collettivo, ci servirà la gara perfetta per vincere». Il Milan ha anche la possibilità di andare in Europa dal campionato, ma le ultime due giornate saranno due scontri diretti clamorosi con Atalanta e Fiorentina. Gattuso è riuscito a tirar su una squadra messa maluccio, afferma Suso a Tuttosport, ma si può ancora fare meglio: «Quando è arrivato Gattuso eravamo reduci da mesi in cui non riuscivamo a trovare la quadra. Ha preso la sua strada e l’ha seguita. La squadra sta migliorando, anche io, il prossimo anno faremo ancora meglio».