Torino, il racconto di Djidji: «Abbiamo fatto il tampone, stiamo tutti bene»

© foto www.imagephotoagency.it

Torino, il racconto di Djidji: «In squadra abbiamo fatto il tampone e stiamo tutti bene, scioccato dalle immagini in Francia»

Torino ed il Torino ai tempi del coronavirus. Uno spaccato di vita vissuta che ha raccontato il difensore granata Koffi Djidji al portale francese calciomio.fr. «Abbiamo tutti fatto il tampone e per fortuna siamo in buona salute. Noi calciatori dobbiamo rispettare le norme sanitarie, come tutti: abbiamo interrotto i nostri allenamenti, la preparazione atletica la facciamo da soli lavorando sodo ogni giorno. Con i compagni ci sentiamo tutti giorni in chat, non vediamo l’ora che tutto torni alla normalità».

Quindi un commento allo scenario in Italia come nel resto del mondo. «Le nostre vite e la nostra salute sono più importanti di ogni altra cosa: se dobbiamo fermare il campionato per aiutare a salvare le vite di un intero popolo, allora è giusto fermalo. Sono estremamente scioccato da quello che ho visto dalla Francia, penso che la gente non sia a conoscenza della situazione sanitaria e questo è terribile. Bisogna seguire le norme sanitarie, restare a casa per salvare la propria vita e quella della propria famiglia. Non è facile, ma lo affrontiamo tutti con serenità: stando in casa scopriamo anche molte cose tra di noi».