Torino, l’ex granata Jonathas: «Il coronavirus non è uno scherzo»

© foto www.imagephotoagency.it

Torino, l’ex granata Jonathas: «Ora sto meglio, ma il coronavirus non è uno scherzo: sono quasi svenuto sotto la doccia»

Con il coronavirus non si scherza. Parola di Jonathas, un trascorso nel Torino ed un presente nell’Elche. L’attaccante brasiliano, 11 presenze e due reti in granata nella stagione 2012/2013 in prestito dal Pescara, ha raccontato ieri al quotidiano Globo la sua esperienza. Dal diffuso malessere al tampone positivo, fino – per fortuna – alla ripresa degli allenamenti negli scorsi giorni.

«Ma per diversi giorni non ho potuto farlo, perché il mio corpo era troppo debole – ha raccontato la punta carioca, passato anche per Real Sociedad, Rubin Kazan, Hannover e Corinthians –. Specialmente durante i primi tre dal contagio ho sofferto molto: non avevo nemmeno la forza di muovermi. E, quando ho provato a farmi una doccia, sono quasi svenuto. Ora sto meglio, anche se mi fa male il cuore perché non posso stare vicino alle principesse della mia famiglia. Nonostante sia un atleta, ho sofferto molto: immaginate soltanto come possa stare una persona anziana. Ho provato un dolore fortissimo, che non avevo mai sentito prima: questo virus non è uno scherzo».