Connettiti con noi

Calcio italiano

Udinese, Marino: «La Salernitana poteva prendere un charter»

Pubblicato

su

Udinese
Ascolta la versione audio dell'articolo

Pierpaolo Marino, dt dell’Udinese, ha parlato ai microfoni di DAZN della mancata disputa del match odierno

Pierpaolo Marino, dt dell’Udinese ha parlato ai microfoni di DAZN della mancata disputa del match odierno contro la Salernitana. Le sue parole.

PAROLE – «La posizione ufficiale è che la Lega non ha, giustamente, rinviato la partita e noi in ossequio al regolamento siamo tenuti a presentarci in campo. La Lega ha il dovere di tutelare la regolarità del campionato e che non venga rinviata una partita per una positività di un giocatore. Noi siamo andati a giocare a Roma con la Lazio con 7 giocatori con il Covid e con l’allenatore compreso. Eppure abbiamo vinto 1-3 in quell’occasione. La Lega ha fatto quello che è doveroso. Vedremo cosa succederà, ma c’è una peculiarità rispetto a Juventus-Napoli, ossia che la Salernitana avrebbe dovuto prendere un charter e non un aereo di linea. L’articolo 4 stabilisce che le squadre devono prendere un aereo privato. il provvedimento ASL; era solo di impedire il viaggio su un aereo di linea, se ci fosse stato un charter la Salernitana, a cui va la nostra solidarietà, avrebbe potuto essere regolarmente qui. Noi abbiamo dato disponibilità a fare i tamponi, abbiamo fatto di tutto per giocare la partita. Noi ci atteniamo a quelle che sono le disposizioni di Lega. Siamo una squadra in ottimo momento di forma e avremmo preferito giocare. Capisco che se la Lega non fosse intervenuto ogni domenica avremmo rischiato continue interruzioni e questo non è nell’interesse di società, tifosi e broadcaster».