Veretout: «A Roma sto benissimo. Zaniolo? È importante per noi»

Veretout Roma
© foto www.imagephotoagency.it

Jordan Veretout ha parlato sui canali social della Roma: queste le parole del centrocampista francese

Jordan Veretout ha parlato sui canali social della Roma di come ha vissuto questo periodo e degli obiettivi con i giallorossi. Le sue parole.

ZANIOLO – «Sono molto contento di vedere Zaniolo sul campo dopo l’infortunio. Lui mi piace tantissimo e gli voglio bene, sono contento che lavori sul campo e spero che tra poco sia con noi. Per noi è un calciatore molto importante, vogliamo tutti i compagni sul campo».

BUNDESLIGA – «Se guarderò la Bundesliga? Mi manca troppo guardare il calcio, per forza».

PRIMO GOL CON LA ROMA – «Contro il Napoli. Nel primo tempo Kolarov aveva sbagliato il rigore, per me avrebbe dovuto tirare lui, ma mi ha detto di calciare. Edin anche mi ha dato la palla e quando l’ho presa pesava molto (ride, ndr). Alla fine ho segnato, ma la cosa più importante fu la vittoria contro il Napoli».

STADIO PIÙ BELLO«L’Olimpico è bello, ma anche il Velodrome in Francia è bello. C’è anche quello del Nantes o quello del Saint-Etienne. Per non parlare di quello del Galatasaray, ci ho giocato al mondiale Under 20. Ho giocato al Bernabeu poi, ho visto anche il Camp Nou, ce ne sono tanti nel mondo».

FUTURO – «Io sono romanista oggi. Sto benissimo qui, anche la mia famiglia si trova bene e non ho intenzione di andare via».

GIOCATORI D’ISPIRAZIONE – «Mi piace guardare il calcio e sempre quando guardo una partita mi ispiro a grandi centrocampisti, ma uno in particolare non saprei dirlo. Mi piace molto Nainggolan, è un grande calciatore, ha giocato qui e ha fatto bene. Per me è un esempio, perché è venuto a fare la sua carriera in Italia, nessuno lo conosceva prima e si è fatto la sua strada. Quando gioco contro di lui è sempre molto difficile».

FONSECA – «Tutti gli allenatori della mia carriera sono stati importanti, soprattutto da giovane in Francia. In Italia Stefano Pioli ha fatto alzare il mio livello e sono grato di averlo avuto, è un grande uomo anche fuori dal campo. Anche oggi a Roma sto bene con mister Fonseca, è un grande allenatore e credo che mi farà crescere di più. Aiuta molto la squadra, mi piace come gioca e sono contento di avere un tecnico come lui».