Perla Maleh: estro, tecnica e un sinistro al bacio, l’Italia scopre un altro talento

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Lo splendido gol messo a segno con la Nazionale U21 ha esaltato il profilo di Maleh, gioiellino che il Venezia sta progressivamente svezzando in Serie B

Benvenuto Youssef Maleh. Sboccia un nuovo talento nel calcio italiano grazie alla Nazionale Under 21 che sta regalando spazio e vetrina a molti prospetti interessanti. Il classe ’98 di origine marocchina ha siglato contro la Svezia la sua prima rete in Azzurro dopo aver conquistato la fiducia di Nicolato negli ultimi tre mesi.

E che gol, oltretutto: uno spettacolare sinistro al volo che non ha lasciato scampo al portiere scandinavo. Un piccolo saggio delle qualità del ragazzo nato a Castel San Pietro Terme, periferia di Bologna.

Cresciuto nelle giovanili del Cesena, il Venezia lo nota durante la sua prima esperienza da professionista, in Serie C con il Ravenna. Un anno e mezzo in Romagna per poi trasferirsi definitivamente in Laguna nell’estate del 2019. Nelle gerarchie del promettente tecnico Alessio Dionisi, Maleh conquista minuti su minuti e con l’arrivo in questa stagione di Paolo Zanetti il trend non cala, anzi.

Ma quali sono le caratteristiche di Youssef? Alla discreta forza fisica e atletica, ecco abbinate le sue qualità primarie, ovvero l’estro e la tecnica. Il talentuoso ventiduenne è infatti centrocampista piuttosto completo, ma dotato di un piede sinistro davvero educato. Certamente più da costruzione che da interdizione.

Il Responsabile dell’Area Tecnica del Venezia, l’ex grande attaccante Paolo Poggi, ne ha paragonato movenze e utilizzo del mancino al bianconero Federico Bernardeschi. Sicuramente non nel ruolo, quanto appunto nello stile. Tra le attitudini che il giovane Maleh deve assolutamente migliorare, c’è infatti la capacità di finalizzare. Quella con la Nazionale Under 21 è stata infatti la quarta rete in oltre 70 partite da professionista.

Inutile dire che i riflettori di molti club di Serie A lo hanno già nel mirino. Nelle scorse settimane si era parlato di un interessamento della Sampdoria, così come anche la Fiorentina pare essere sulle sue tracce. Sicuramente non le ultime società che si avvicineranno al gioiellino del Venezia.