Zamparini: «Iachini? Quel Palermo potevo allenarlo anch’io»

© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente su Dybala: «Che colpo, vale almeno 100 milioni»

Maurizio Zamparini ha ancora il pallino per Paulo Dybala, il presidente del Palermo ha venduto l’argentino alla Juventus e promette un quadro in regalo a La Joya quando tornerà a Palermo in maglia bianconera. Zamparini non può far altro che elogiare gli uomini mercato della Juve perché secondo lui il colpo Dybala è stato sensazionale e racconta: «Bravi Marotta e Paratici. Berlusconi mi invitò per pareggiare l’offerta e Thohir provò a indurmi in tentazione, il PSG lo avrebbe preso se fosse andato al Milan Ibrahimovic. La Juventus ha un talento da cento milioni, spiega Zamparini, secondo cui Dybala dà il meglio di sé al centro dell’attacco sebbene non vada snaturato, deve metter su chili ma stando al presidente rosanero ora va più che bene.

LEGA – Zamparini ricorda di come Giampiero Boniperti fu decisivo nel suo ingresso nel calcio col Venezia in Serie C2 e poi parla delle cene con Giraudo e Moggi per questioni di Lega, anche se dice di aver sempre anteposto l’etica al denaro a differenza degli altri. Ora Zamparini sui diritti tv è tornato in trincea: «Mi hanno chiesto di aiutare le medio-piccole, la ripartizione dei diritti è stata stravolta con la crescita del sistema che non ne ha guadagnato». Zamparini si sofferma anche sul suo amore per l‘Udinese e per il Milan del Gre-No-Li, squadre che ha seguito in gioventù, e elogia Marotta come direttore sportivo.

GIOVANI – C’è anche il problema Franco Vazquez, l’attaccante del Palermo non è più decisivo e Zamparini commenta: «Si muove solo in estate, lo vogliono due inglesi e due italiane. Piace a Inter e Milan ma dobbiamo salvarci». Sull’esordio di Ballardini invece dice: «Prova incoraggiante, c’è uno spirito nuovo e faremo bene con la Juventus. Ballardini aveva ancora qualcosa da darci. Iachini? Con Dybala, Vazquez e Barreto quel Palermo lo allenavo anche io!». A La Gazzetta dello Sport, dopo un pronostico sullo Scudetto (Napoli o Fiorentina, stando a Zamparini), il presidente del Palermo chiosa: «La linea verde fa bene al Palermo e a ogni club, è importante inserire forze fresche come Goldaniga o Brugman».