Atalanta, Colantuono: “Ardemagni? Gioca chi sta meglio”

a
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore dell’Atalanta Stefano Colantuono prepara la squadra al prossimo impegno di campionato, sul campo del Pescara. Tra gli argomenti trattati nella conferenza stampa tenuta oggi dall’ex tecnico del Torino resiste il pari casalingo colto contro il Frosinone: “Abbiamo provato a giocare, vedi l’azione di Tiribocchi che ha preso il palo. La squadra c’è, qualcuno sta meglio altri non sono al top. Però tutto sommato ci siamo”. Non è pentito delle scelte tattiche operate: “Abbiamo giocato come sempre, con il 4-4-2. Ruopolo ha messo due volte Tiribocchi davanti alla porta. Idem Carmona che ha fatto il suo. Pettinari a destra? Non è un discorso di ruolo, perchè a Cittadella lo ha fatto spesso e lui lo sa bene”. Tra gli undici titolari contro i laziali non c’era Matteo Ardemagni, Colantuono spiega così la sua esclusione: “Nessuno ha diritti acquisiti per giocare, non capisco dove ci sono i problemi. E’ una questione di brillantezza, Ruopolo me lo ha dimostrato in settimana e ha giocato. Chi sta meglio gioca. Con Matteo c’è stato un colloquio prima e non c’è nessun problema. Ceravolo? Con il 4-4-2 giocherà  sempre punta, come seconda. Quando è entrato Ceravolo la partita si è accesa. E’ il suo ruolo naturale, non è mai stato un esterno di centrocampo puro. I suoi compiti sono di seconda punta”. Poi replica alle cattive voci circolate dopo l’avvio di campionato, che qualcuno si aspettava più brillante: “Ci sta questo è il calcio. Noi creiamo le condizioni per vincere la partita, purtroppo non ci siamo riusciti. Sicignano ha fatto parate importanti. Dobbiamo rispettare la critica, ma non voglio nemmeno esagerare. Siamo all’inizio e abbiamo giocato solo tre partite”, le parole riportate da TuttoAtalanta.