Milan, pressing per Baselli e Luiz Adriano

© foto www.imagephotoagency.it

Rami verso il Siviglia, Mexes invece dovrebbe rinnovare a sorpresa

Mentre lo staff medico si prepara alla partenza per la Colombia, dove sottoporrà Bacca alle visite mediche, il Milan prepara le carte per la cessione di Rami. La società rossonera cederà, infatti, il difensore al Siviglia, ma senza inserirlo nell’affare per l’attaccante: verrà aperta una trattativa parallela, visto che per Bacca verranno sborsati 30 milioni di euro, importo della clausola rescissoria. Novità, dunque, all’orizzonte per la difesa: piace Laporte dell’Athletic Bilbao, ma nel mirino c’è anche Abdennour. Se per il primo il nodo è legato alla valutazione, per il secondo invece al passaporto: il difensore del Monaco occuperebbe, infatti, il posto da extracomunitario che il Milan intende destinare a Luiz Adriano.

LE NOVITA’ – Per questo crescono, secondo La Gazzetta dello Sport, le quotazioni per la conferma di Mexes: il Milan sta seriamente pensando di rinnovargli il contratto con un netto taglio allo stipendio e accontentando così il patron Silvio Berlusconi. Per il centrocampo calano, invece, le quotazioni di Witsel: lo Zenit San Pietroburgo non fa sconti sulla valutazione di 40 milioni di euro, quindi il Milan punterà su Baselli, per il quale in settimana ci sarà un incontro con l’Atalanta. Dopo le difficoltà per Nocerino, nell’affare dovrebbe essere inserito Albertazzi.

ALL’ATTACCO – L’edizione odierna di Tuttosport registra le possibili partenze di Muntari e Alex e aggiunge Godin, Umtiti e Nastasic alla lista dei desideri per la difesa, che annovera pure Maksimovic e Glik. Per l’attacco, invece, restano le candidature di Luiz Adriano e Ibrahimovic. Con entrambi è stato trovato da tempo l’accordo, ma Raiola sta spingendo l’attaccante svedese al rinnovo con il Paris St Germain. Per questo il Milan si è cautelato con Luiz Adriano, che ha rifiutato il trasferimento all’Al-Ahli e trovato l’intesa con la società rossonera. L’obiettivo di Galliani ora è di abbassare le pretese dello Shakhtar Donetsk, che chiede 7-8 milioni di euro per un giocatore in scadenza nel dicembre 2015. Se non arriverà l’accordo, l’affare verrà posticipato a gennaio, quando sarà a parametro zero. Da definire il futuro di Cerci, Honda, Suso ed El Shaarawy.