Connettiti con noi

Azzurri

Italia, Tavecchio: «Situazione diversa da quella del 2017. Mancini sa cosa fare»

Pubblicato

su

Carlo Tavecchio, ex presidente della FIGC, ha parlato dell’Italia e dei futuri playoff che la squadra azzurra dovrà affrontare

Intervistato da Radio Sportiva, l’ex presidente della FIGC Carlo Tavecchio ha parlato della situazione dell’Italia.

SITUAZIONE – «La situazione attuale è diversa da quella del 2017, allora non venivamo da un Europeo vinto. A Stoccolma all’andata avevamo avuto molta sfortuna, poi a Milano ci furono scelte discutibili da parte del tecnico. Ora ci sono tanti mesi prima dei playoff, il tempo è galantuomo e dà delle indicazioni, Mancini conosce bene i calciatori e sono sicuro che saprà aggiustare quello che non è andato bene. Quello che è certo è che non possiamo giocare senza un centravanti vero».

BELFAST – «Credo ci sia stato un problema psicologico, i giocatori sembravano essere bloccati in campo».

APOCALISSE – «Utilizzai questo termine nel 2017 e lo dissi ai diretti interessati, da Ventura a Uva, passando anche per Ulivieri e Oriali. Il calcio italiano non conta nulla senza risultati internazionali».