Catania, De Canio: «Ci stiamo ritrovando. Conte…»

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico del club etneo ha parlato del momento della squadra e del suo ex collaboratore.

CATANIA DE CANIO – Intervenuto ai microfoni di “SkySport”, mister Gigi De Canio ha analizzato il momento in casa Catania in vista della sfida di campionato contro l’Udinese: «Non è con una partita che possiamo dare la svolta, ma serve tempo e convinzione per recuperare il terreno perduto. E’ importante ritrovare la consapevolezza della propria dimensione, perché così si può scendere in campo per lottare per la salvezza. Maxi Lopez? Se restiamo uniti e ci dimostriamo una squadra possiamo aiutarci l’un l’altro. I ragazzi in queste due settimane hanno ritrovato le vecchie convinzioni, l’anno scorso è stato importante. Ora abbiamo troppi giocatori fuori, alcuni non sono al top e quindi ne risentiamo», ha dichiarato l’allenatore del club etneo.

DESTINO TRACCIATO – De Canio ha poi parlato della figura del mental coach e svelato un retroscena su Antonio Conte, suo collaboratore ai tempi del Siena: «Mental coach? Non c’è bisogno in questo momento di figure nuove, il primo mental coach deve essere l’allenatore. Juventus-Napoli? Paradossalmente abbiamo creato più contro i bianconeri e abbiamo incassato più gol, sono due squadre diverse, ma esprimono una forza tecnica, tattica e mentale che le rende protagoniste assolute insieme alla Roma. Non so indicare chi delle due possa essere la favorita. Conte? Sapevo che sarebbe diventato grande, perché era attento ad imparare. E’ stato un collaboratore attivo a Siena, ho utilizzato la sua esperienza ed entusiasmo ed ho capito che avrebbe raggiunto risultati importanti».