Chievo Verona-Juventus, parla Maran: «La Juve è la Juve, se vogliamo fare punti dobbiamo dare il massimo»

sassuolo
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore clivense, in conferenza stampa, ha sottolineato come sia necessario affrontare la sfida contro la Juve con il giusto atteggiamento: «La Juve è la Juve, ma quando il Chievo scende in campo con lo spirito giusto può mettere in difficoltà chiunque»

Alla vigilia dell’importante partita contro la Juventus, per il Chievo Verona, ha parlato in conferenza stampa l’allenatore, Rolando Maran. I clivensi, domani alle ore 15:00, ospiteranno la capolista e dovranno dare il 100% se vorranno invertire il trend delle ultime stagioni, che vede la Juventus uscire con i 3 punti dal Bentegodi dal 2011, quando i gialloblù riuscirono a fermare i bianconeri con un pareggio a reti inviolate. L’allenatore ha dichiarato che la squadra dovrà mettere in campo tutto e di certo non si scanserà, anche perché è arrabbiata dopo la sconfitta rimediata sul campo del Crotone. Poi ha continuato: «E’ necessario non farsi scivolare troppo facilmente questa sconfitta, ma come in tutte le partite è importante prendere ciò che c’è stato di buono e ripartire da quello per il prossimo incontro».

MARAN:«LA JUVE E’ LA JUVE» – Ai giornalisti che vedono la Juve in calo e senza due pedine importanti come Chiellini e Dybala, Maran risponde così: «La Juve è la Juve, non recrimino io quando ho qualche infortunio, figuriamoci la Juve». Un’altra brutta sconfitta per gli uomini di Maran, era arrivata contro l’Empoli, ma ripartendo da lì il Chievo ha ottenuto ben 10 risultati utili consecutivi su 11 partite, i bianconeri sono avvisati. Tornando sulla partita contro i bianconeri, Maran ha sottolineato come sia necessario avere coraggio per affrontare partite del genere, un atteggiamento remissivo porterebbe la sua squadra a non avere alcuna chance.