Di Francesco suona l’allarme: «Prendiamo gol con troppa facilità»

di francesco
© foto www.imagephotoagency.it

Eusebio Di Francesco non è contento del risultato maturato all’Olimpico di Roma, la rimonta del Chievo fa suonare un campanello d’allarme in difesa

Di Francesco non cerca scuse: «Prendiamo gol con troppa facilità, io chiedo sempre alla mia squadra di andare a chiudere le partite, questa era una gara che avevamo in controllo e non puoi pensare di non chiuderla. Non siamo stati bravi». Il tecnico giallorosso bacchetta i suoi dopo il 2-2 col Chievo arrivato dopo il vantaggio di 2 reti per i giallorossi: «Io cerco sempre di alzare l’attenzione, di dare delle direttive dalla panchina. Abbiamo avuto tante occasioni per andare a chiuderla, poi su una palla non pulita abbiamo subito gol. Nel primo invece è stato molto bravo Birsa che addosso aveva due uomini».

Mercoledì l’appuntamento contro il Real, dopo un inizio non esaltante in campionato dove i giallorossi hanno collezionato una sola vittoria (all’esordio col Torino), due pareggi (Atalanta e Chievo) e una sconfitta (Milan). Di Francesco non è tranquillo in vista dell’esordio in Champions: «Mercoledì sfideremo il Real Madrid, non dobbiamo perdere la nostra mentalità, anche se questi risultati possono un po’ ledere la nostra sicurezza. La squadra propone e crea tanto, sviluppa manovre di qualità, però quando giochi così devi fare 4 o 5 gol per non soffrire nel finale. Questo oggi non è accaduto e abbiamo tenuto in vita il Chievo. Questo mercoledì non può accadere, dobbiamo partire da un ottima fase difensiva per fare una grande fase offensiva».