Diritti tv a Mediapro, striscione di protesta degli ultras della Sampdoria

© foto Valentina Martini

Il tema dei diritti tv è sentito da molti tifosi, tra cui quelli della Sampdoria: la curva doriana espone uno striscione fuori da via Rosellini per protestare contro la Lega di Serie A

Fuori da via Rosellini, la sede della Lega di Serie A, i tifosi della Sampdoria hanno esposto un lungo striscione nero con scritte gialle. «Senza noi valete niente, il calcio è zero senza la sua gente» è quanto sta scritto sullo stendardo, che porta la firma degli Ultras Tito Cucchiaroni. Contro cosa è rivolta la protesta? Semplice, nel mirino dei fan della Sampdoria (e di molti altri in Italia) ci sono i diritti tv. L’assegnazione per il triennio 2018-21 agli spagnoli di Mediapro fa molto discutere. Sembra infatti sicuro il rilancio degli iberici a 1,05 miliardi di euro, così come il via libera da parte della Lega.

Gli Ultras Tito Cucchiaroni hanno dunque deciso di protestare e lo hanno fatto con lo striscione e con un volantino distribuito fuori dalla sede della Lega. Gli ultras doriani hanno scritto la loro: «Basta decisioni alle nostre spalle, qualcuno pensa di svendere il calcio mettendolo nelle mani dello Sky di turno. State sbagliando tutto. Mettere il calcio, gli orari i giorni delle partite, nelle mani delle televisioni non vi salverà dal fallimento!». La polemica è aperta, la risposta spetta alla Lega di Serie A.