Connettiti con noi

Champions League

Football Leaks, violazioni Psg: il club rischia l’esclusione dalla Champions

Pubblicato

su

al-khelaifi psg

Football Leaks ha svelato le violazioni del Fair Play finanziario da parte del Psg: il club ora rischia l’esclusione dalla Champions

Dopo aver svelato il piano della Superlega che avevano in mente le big, tra cui anche la Juventus, Football Leaks ha divulgato altri documenti relativi al Psg e alle violazione del Fair Play Finanziario. Nello specifico il club francese avrebbe ricevuto 1 miliardo e 800 milioni di euro da parte del governo del Qatar, una cosa totalmente contraria alle regole. Il Psg rischia quindi l’esclusione dalla Champions e di conseguenza anche di perdere i suoi campioni, tra cui Neymar e Mbappé.

Secondo la documentazione, nello scandalo sarebbero coinvolti anche Infantino, presidente della Fifa, Platini, Al Khelaifi e Blanc del Psg: Infantino e Platini, infatti, avrebbero convalidato nel 2012 l’accordo economico tra il club francese e il Qatar, nonostante fosse contro le regole del Fair Play Finanziario. Inoltre Football Leaks, ha indagato sulla seconda indagine del 2017: il club parigino è stato assolto in un primo momento, per poi essere di nuovo sotto esame, salvo poi veder chiuse nuovamente le indagini per “ragioni politiche”, senza apparenti motivazioni.

Infantino e Platini, inoltre, avrebbero coperto le violazioni del Fair Play del Manchester City: quando i due erano, rispettivamente, presidente e segretario dell’Uefa, trattarono con il club inglese con il Psg per la questione relativa ai contratti di sponsorizzazione. Le due squadre furono multate di “soli” 60 milioni di euro, evitando l’esclusione dalle coppe, come invece accaduto ad altre squadre.

La risposta del PSG

Il Paris Saint-Germain non ha perso tempo, rispondendo subito ai presunti illeciti emersi dall’inchiesta Football Leaks. Questo il comunicato apparso sul sito del club: «Il Paris Saint-Germain ha sempre agito nel rispetto assoluto delle leggi e dei regolamenti emessi dalle istituzioni sportive. Il Club ha sempre rispettato rigorosamente le leggi e i regolamenti in vigore e nega fortemente le accuse pubblicate oggi da Mediapart. L’ammontare del contratto QTA è noto alla UEFA e al pubblico in generale dal 2014. Nel 2014, la UEFA ha confermato che il nostro contratto con il Qatar Tourism Board stava promuovendo e rafforzando il paese. Il principio di questo contratto è semplice: oggi i risultati positivi del PSG sono sistematicamente associati al Qatar e ne beneficiano direttamente l’immagine. Dall’istituzione del Financial Fairplay, Paris Saint-Germain è stato uno dei club più controllati della storia. Oltre ai propri auditor, KPMG e PWC, il Club ha ospitato presso la sua sede centrale diversi revisori incaricati dalle autorità calcistiche. Negli ultimi sette anni, hanno sempre beneficiato di informazioni complete sui conti e sui contratti del Club».

News

video

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.