Gasperini scoraggiato: «Atalanta, se vendi cambiano le ambizioni. Spinazzola…»

gasperini atalanta wakaso
© foto www.imagephotoagency.it

Gian Piero Gasperini è preoccupato dal dover rivedere le ambizioni della sua Atalanta: le cessioni cambiano gli obiettivi secondo il tecnico della Dea

Andrea Conti e Franck Kessié al Milan sono due grandi cessioni dal punto di vista economico ma l’Atalanta così perde due giocatori essenziali per il proprio gioco. Lo sa bene il mister, Gian Piero Gasperini, che non le ha mandate di certo a dire. «Ci sta di perdere qualche giocatore perché è nella natura stessa dell’Atalanta dare via i calciatore che vogliono andare in club più prestigiosi. Se continuiamo a vendere elementi, però, dovremo ridimensionare le nostre ambizioni» è quanto ha detto il tecnico. A Sky Sport sempre Gasperini ha parlato anche della prossima annata in generale: «Dal punto di vista dei risultati, non sarà facile ripetere quanto fatto nella stagione. Ma non dobbiamo stare qui adesso a porci degli obiettivi. Abbiamo perso elementi importanti, soprattuto a centrocampo. Vediamo di cambiare qualcosa e rimanere competitivi». L’allenatore dell’Atalanta ha parlato anche in particolare di uno dei pezzi pregiati della rosa nerazzurra, Leonardo Spinazzola riaccostato alla Juventus nelle ultime ore: «Giocatore fondamentale? E’ indubbio per il campionato che ha fatto, così come lo erano Conti, Kessie, Gagliardini: perdere questi tipi di giocatori ovviamente ci sta, c’è la volontà della società di agevolare chi va in squadre così importanti, ma è anche vero che può nascere il problema di essere competitivi. Indubbiamente spererei che rimanesse, con lui saremmo più forti».