Gasperini, ritorno al passato: sabato la sfida al “suo” Crotone

gasperini
© foto www.imagephotoagency.it

Partita sentita per Gian Piero Gasperini, il tecnico dell’Atalanta che torna a Crotone nello stadio che lo vide muovere i primi passi da allenatore

Match che si annuncia più delicato del previsto per Gian Piero Gasperini, che sabato all’Ezio Scida di Crotone affronterà il proprio passato. Infatti l’attuale allenatore della Dea è stato sulla panchina degli orobici nella stagione 2003-2004, quando ottenne una promozione in Serie B, e in quella 2005-2006 prima di approdare su quella del Genoa. Che viaggio quello del Gasp, che torna dopo anni sul campo che l’ha visto muovere i primi passi da allenatore, presentandosi come uno dei migliori allenatori del nostro campionato.

Gaspeini che ha espresso parole d’elogio per Zenga e i suoi ragazzi in conferenza stampa: “Affrontiamo una squadra che sta bene, gioca, cerca di proporsi e ha un buon morale. Giocare sul campo di Crotone non è facile per nessuna squadra, ma anche noi veniamo da due vittorie consecutive e abbiamo tutta intenzione di continuare”. Il Crotone viene infatti dal bel pareggio di San Siro, e cercherà di trovare altri punti fondamentali in ottica salvezza.

Gasperini si è anche soffermato sul ciclo di tre partite in nove giorni che vedrà i nerazzurri affrontare appunto il Crotone in campionato, seguito dalla delicata trasferta di Dortmund, per concludere con la sfida in casa con la Fiorentina. “Non ci sono partiti facili o scontate, a maggior ragione quando vai a giocare in trasferta. In Calabria c’è la prima partita del ciclo, non c’è intenzione di fare turn over. Questo per noi è un test molto importante anche in prospettiva del Borussia Dortmund“. Concentrazione altissima dunque per una gara da non prendere assolutamente sotto gamba. l’Atalanta infatti è ancora in piena corsa per l’Europa League, e farà di tutto per ottenere i tre punti. Inoltre Gasperini sarà sicuramente determinato a fare bene contro la sua ex squadra, in una gara che si preannuncia dunque molto agguerrita.