Guidolin rivela: «In passato ho rifiutato il Napoli, oggi sogno la Nazionale»

francesco guidolin, udinese
© foto www.imagephotoagency.it

Francesco Guidolin si racconta tra scelte del passato e aspirazioni per il futuro. E quel rifiuto al Napoli…

In una lunga intervista concessa a “Il Mattino” l’ex tecnico di Udinese e Palermo, Francesco Guidolin, ha espresso la sua opinione sulla lotta tra Napoli e Juventus che sta accendendo il nostro campionato: “Il duello con la Juventus ricorda quello tra Real Madrid e Barcellona? Vero. E questo rende il nostro campionato finalmente avvincente, tra una squadra che ha dalla sua la forza di chi sa vincere in un modo o in un altro e un’altra che ha fame di vittorie perché lo scudetto manca da troppo tempo”.

In un passaggio successivo il tecnico friulano si sofferma sui progressi effettuati negli anni da Sarri e dal suo Napoli: “E’ cresciuto nel suo progetto. La bellezza del suo gioco, unico. Ma anche la solidità degli ultimi tempi. Quanti gol ha preso in trasferta? Credo pochi. E la testa bada ancor di più alla concretezza e questo spinge a commettere meno errori, a non compiere leggerezze“. Parlando di Napoli Guidolin rivela un interessante retroscena, che lo vide più volte vicino alla panchina azzurra: “De Laurentiis mi ha fatto una bella corte, elegante e continua. Non è stato per poco tempo che ha pensato a me, era proprio convinto. Lo considero una persona squisita e capace. Ma ero certo che Udine era il contesto più adatto a me“.

Anche futuro però nei pensieri di Guidolin, che ammette di aver pensato al tanto chiacchierato ruolo di c.t.: “La Nazionale azzurra? Vedo nomi più importanti di me nella lista dei candidati. Anche se mi piacerebbe far parte di questa lista… Ma in generale una nazionale, non la Nazionale, è una esperienza che farei assai volentieri”. Chissà dunque che possa essere proprio Francesco Guidolin il nome a sorpresa che nei prossimi mesi possa sostituire il traghettatore Di Biagio sulla panchina della Nazionale.