Connettiti con noi

Inter News

Do you remember? Juve Inter, Allegri è Sarri, Inzaghi è Conte

Pubblicato

su

La tradizione negativa dell’Inter a Torino con la Juve aggiunge un nuovo capitolo con la gara di ieri. Ma Simone Inzaghi può consolarsi: nelle vesti di allenatore nerazzurro, Antonio Conte non aveva fatto meglio. L’ultimo 2-0 dei bianconeri è di soli 3 campionati fa ma sembra passato un secolo: si giocò l’8 marzo 2030 e nella memoria è rimasto perché lo scenario fu a porte chiuse e tale rimase per un bel po’ di mesi, non limitato solo agli stadi. Dopo quella sera partì un lungo lockdown che ha cambiato la vita delle persone, non solo del calcio. Anche in quel caso la sfida si orientò a favore dei padroni di casa nella ripresa, dopo che nel primo tempo l’Inter non aveva fatto male.

A far pendere dalla bilancia bianconera ci pensarono Ramsey e Dybala. Che in qualche misura possono somigliare un po’ ai due marcatori recenti: il gallese, in fondo, è stato considerato un fallimento e sotto questa voce rientrava perfettamente anche Rabiot; quanto a Fagioli, non siamo ancora nell’innamoramento che ha vissuto il popolo bianconero verso la Joya, ma certo l’adesione sentimentale verso il gioiellino della cantera cresce di giorno in giorno. Quanto ad Allegri, l’idea che la sua Juve abbia imitato quella di Sarri può anche far sorridere, se non ci fosse quella “piccola” differenza che lo scudetto da allora non lo si è vinto più e oggi appare localizzato molto più a Sud.

News

video