Juve, retroscena Witsel: «Era tutto fatto ma lo Zenit…»

belgio
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista dello Zenit San Pietroburgo, Axel Witsel, ha svelato un retroscena sul suo passaggio alla Juve

Attraverso un’intervista rilasciata a Goal, il centrocampista dello Zenit San Pietroburgo, Axel Witsel, ha raccontato un curioso retroscena riguardo la Juventus. Il belga fu vicino a vestire la maglia bianconera.

Ecco le sue parole: «Avevo il contratto in scadenza e volevo trasferirmi a Torino. Avevo già superato le visite mediche e in realtà dovevo solo firmare il contratto. Aspettai tutto il giorno nella sede juventina e, a un certo punto, lo Zenit mi disse di rientrare in Russia. Con il senno di poi, forse, quella fu una scelta del destino: non era il momento giusto. Successivamente, quando è nata l’occasione di trasferirmi in Cina, ho deciso di coglierla».