Juventus-Udinese: out Barzagli, Alex Sandro capitano e non Bonucci

cristiano ronaldo alex sandro bonucci juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Juve-Udinese, Andrea Barzagli esce per infortunio e consegna la fascia da capitano ad Alex Sandro e non a Leonardo Bonucci che stava subentrando: c’è un motivo

L’episodio non è sfuggito ai più nel corso di Juventus-Udinese: al momento della sostituzione per infortunio di Andrea Barzagli, sino a quel momento capitano bianconero in campo, la fascia è passata ad Alex Sandro. La scelta del brasiliano, praticamente mai capitano dal suo arrivo a Torino, come nuovo leader effettuata da Massimiliano Allegri ha sorpreso i più, specie in considerazione dell’ingresso contestuale in campo di Leonardo Bonucci (proprio al posto di Barzagli). Non è la prima volta del resto quest’anno che Bonucci, reduce dall’esperienza al Milan ancora indigesta ai tifosi bianconeri, viene privato dell’opportunità di essere capitano: ad alternarsi a Giorgio Chiellini, nuovo titolare della fascia dopo l’addio di Gigi Buffon, sono stati prima Paulo Dybala, poi Mario Mandzukic e solo raramente Bonucci stesso.

Una discesa nelle gerarchie quella del numero 19 juventino figlia proprio del tradimento rossonero della passata stagione? In generale, forse sì. Per quanto riguarda la partita di ieri con l’Udinese invece in realtà ci sarebbe una spiegazione regolamentare: stando alla distinta di gioco consegnata all’arbitro, il vice di Barzagli in campo era infatti proprio Alex Sandro, mentre Bonucci, che partiva dalla panchina, non poteva essere segnalato per quel ruolo. Allegri ha semplicemente deciso così, al momento dell’uscita di Barzagli, di far rispettare la distinta da gioco: il numero 15 juventino avrebbe potuto consegare la fascia direttamente al collega di reparto che lo stava rivelando, contravvenendo però di fatto alle indicazioni (di regola non si potrebbe consegnare la fascia a chi subentra, sebbene sia usanza talvolta diffusa).