Connettiti con noi

Champions League

Juventus-Olympiakos: le statistiche prevedono un match ricco di goals

Pubblicato

su

Oltre ai precedenti Juventus-Olympiakos, ai bianconeri “porta bene” affrontare una squadra greca in campo europeo. Decisivo il match per entrambe per smuovere lo zero in classifica dopo la prima giornata

Juventus ed Olympiacos scenderanno in campo questa sera all’Allianz Stadium, ore 20.45, per il secondo turno del girone di Champions League, a distanza di tre anni circa dall’ultima volta in cui si affrontarono.

La sera del 4 novembre 2014, i bianconeri seppero ribaltare, nel breve volgere di un paio di giri di lancette, un incontro che si stava mettendo male, sotto nel punteggio per 1-2 in casa e vicini all’eliminazione. Poi Pogba e Llorente svoltarono il match, permettendo ai piemontesi il successo per 3-2 nell’annata che li vedrà poi sconfitti in finale dal Barcellona.

Analizzando complessivamente i precedenti Juventus-Olympiacos, le due compagini si sono affrontate 10 volte, con il bilancio nettamente in favore della squadra italiana che vanta 6 vittorie, 2 pareggi ed altrettante sconfitte. Lo score delle reti recita un chiaro 21-9 in favore dei bianconeri.

In riferimento ai soli incontri sul suolo italiano, il bilancio dice 4 vittorie ed 1 sconfitta, ottenuta peraltro lontano da Torino, sul terreno della Favorita di Palermo per 2-1. La sconfitta fu indolore perché i bianconeri superarono, nel doppio confronto di Coppa Uefa 1999-00, gli ellenici in virtù del successo esterno conseguito due settimane prima per 3-1.

Se allarghiamo il discorso dei precedenti fra la Juventus e le squadre greche, il bilancio risulta positivo: 13 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte mentre lo score reti, favorevole, dice 42-23. Ancora più netta la prevalenza negli incontri casalinghi, con ben 9 successi, un solo pareggio ed una sola sconfitta, quella appunto sul terreno di Palermo.

Per l’Olympiacos invece il discorso si ribalta. Nei complessivi 22 matches giocati, vantano 6 successi,  5 pareggi e ben 11 sconfitte. Il ruolino dei goals è impietoso: un netto e sfavorevole 21-37.

I Bianconeri vantano una striscia consecutiva di 23 partite senza sconfitte in casa nelle competizione UEFA (V14-N9); l’ultima squadra ad uscire vittoriosa dallo stadio torinese fu il Bayern Monaco nel match di ritorno dei quarti di Champions, 2-0 nell’aprile 2013.

I greci invece, hanno vinto 3 delle ultime quattro sfide in campo esterno europeo, compreso i turni preliminari di questa stagione. Nella loro ultima partecipazione alla Champions League (2015/16), vinsero due confronti su tre fuori casa nel girone iniziale, sbancando addirittura il campo dell’Arsenal per 3-2 e vincendo sul terreno della Dinamo Zagabria per 1-0. Nonostante tutto, vennero eliminati dai Gunners che  li sconfissero per 3-0 in Grecia nell’ultimo turno, ribaltando così il confronto diretto.

Diversi saranno i possibili confronti in campo fra ex compagni di squadra: Miralem Pjanić & Panagiotis Tachtsidis (Roma, 2012/13); Federico Bernardeschi, Juan Cuadrado & Marko Marin (Fiorentina, 2014/15); Alex Sandro & Sebà (Porto, 2012/13).

Marko Marin e Sami Khedira erano compagni di nazionale in occasione degli Europei Under 21 nel 2009 che la Germania poi vinse.

Il direttore di gara, il tedesco Tobias Stieler, internazionale dal 2014, non ha mai diretto una squadra italiana. Vanta invece un precedente con l’Olympiakos, “fischiando” nel 4-1 casalingo contro l’Astana nel girone di Europa League 2016-17.