Connettiti con noi

Europa League

Maldini: «Gara più difficile dell’anno. Il Milan non si accontenta»

Pubblicato

su

Maldini

Il direttore tecnico del Milan Paolo Maldini è intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel pre partita del match con il Manchester United

Ai microfoni di Sky SportPaolo Maldini ha rilasciato qualche dichiarazione nel prepartita di Milan-Manchester United. Ecco le dichiarazioni del direttore tecnico rossonero: 

PARTITA – «La nostra maniera di giocare è di attaccare, gli interpreti cambiano. La serie di infortuni è incredibile, oggi sei più Hauge che non è in lista. In attacco siamo in difficoltà, ma l’unica maniera per ottenere risultati è quella. Ci ha fatto arrivare fino ad ora 2° in classifica.»

CRESCITA – «Il nostro upgrade è continuo, ricordiamoci da dove siamo partiti. Questa stagione ci ha resi fin’ora protagonisti, più di così era impossibile ipotizzare di fare ma la nostra forza è quella di non accontentarci».

PARTITA DEL 2007 – «Con Pioli ho parlato un pochino di tattica di quella gara, anche di quella del 2004-05, ma le cose nel calcio son cambiate. Certo, Clarence era presente, la qualità è qualità. Non diamo punti di riferimento davanti, anche perchè non li abbiamo. È un modo di affrontare la gara che può metterli in difficoltà. I moduli vanno adattati al momento, stiamo ferrei solo sulla mentalità. La gara di stasera è uno snodo importante, dobbiamo ricordarci da dove siamo partiti, dei 3 preliminari a settembre, del match di Rio Ave, la sofferenza dell’anno scorso. Sono tutti sacrifici che ti portano a giocare questa gara come un’occasione ed un vedere al futuro in maniera più rosea. Questi ragazzi sono alle prime esperienze in Europa, giocare queste gare contro avversari così gli permetterà di sentirsi in grado di competere».

Advertisement