Milan, pronta la lista della spesa: da Suarez a Paredes fino a Benatia, sarà gennaio rivoluzionario

© foto www.imagephotoagency.it

Leonardo è pronto a rivoluzionare il Milan dopo la miriade di infortunati. Oltre a Paquetà, arriverà almeno un acquisto per ruolo

La sfortuna sembra essersi abbattuta sul Milan di Gattuso con tutta la sua forza. I gravi infortuni in serie di Caldara, Musacchio e Biglia, oltre a quelli più leggeri dei vari Chalanoglu e Higuain stanno decimando i rossoneri. Per questo, a gennaio Leonardo e Maldini hanno intenzione di arricchire la rosa, con almeno un acquisto per reparto. Detto dei sogni amarcord Pato e Ibrahimovic e dell’acquisto certo di Paquetà, le attenzioni della dirigenza saranno su centrocampo e difesa.

In mezzo al campo il sogno si chiama Leandro Paredes. L’argentino era già stato vicino a Milano in estate, quando sia il Milan che l’Inter l’avevano preso di mira per dare geometrie in mediana. Ma l’acquisto di Bakayoko da una parte e il sogno Modric dall’altra hanno fatto cadere ogni trattativa. Dietro l’argentino, gli altri obiettivi corrispondono ai nomi di Denis Suarez, Aaron Ramsey e Stefano Sensi. Lo spagnolo del Barcellona ha collezionato zero minuti tra Liga e Champions League e con Valverde il feeling sembra non esserci. Aaron Ramsey è forse il più vicino ai rossoneri, visto il contratto in scadenza e l’arrivo in rossonero di Gazidis, ex dirigente dell’Arsenal. Stefano Sensi invece è la soluzione low cost, visti i buoni rapporti con il Sassuolo dopo l’affare Locatelli.

In difesa invece, il nome più gettonato è quello del brasiliano Rodrigo Caio. Il Milan è da tempo sul giocatore del San Paolo classe ’93. Una Milano verdeoro con il difensore, Pato e Paquetà è un sogno concreto del direttore sportivo Leonardo. Ma c’è un’altra soluzione che affascina, e riguarda l’ennesima trattativa con la Juventus. Mehdi Benatia, con il ritorno di Bonucci proprio dai rossoneri, è finito ai margini della rosa, con poche apparizioni da titolare e molte panchine. Il marocchino si sente ancora in grado di essere decisivo e la sua voglia di mettersi alla prova potrebbe portarlo proprio alla corte di Gattuso. Un mix di esperienza, forza fisica e presenza in zona gol che insieme a Romagnoli potrebbe essere letale per gli avversari