Napoli, Mertens può interrompere il digiuno dal gol: specialmente all’ora di pranzo

mertens
© foto www.imagephotoagency.it

Dries Mertens non segna da 9 partite a questa parte, ma la sfida delle 12:30 contro l’Atalanta può aiutarlo a sbloccarsi

Ci si affida a qualsiasi cosa a Napoli pur di ritrovare il Mertens decisivo della prima parte di stagione. Quel Folletto irrefrenabile e immarcabile ma soprattutto decisivo in zona-gol, una sorta di Re Mida che trasformava ogni pallone toccato in rete. Il digiuno del belga, che nelle ultime settimane ha fatto bene soprattutto in versione assist-man, va avanti da ormai 9 partite. L’ultima rete, come ricorda La Stampa, è datata 29 ottobre, inframezzata soltanto da un acuto in una gara di Coppa Italia.

Quel che serve al Napoli, però, è il vero Mertens in campionato e chissà che la sosta non sia servita all’attaccante per ricaricare le pile e ritrovare la lucidità smarrita. Ma c’è di più, c’è un dato che può fare ben sperare i tifosi azzurri già in vista della partita di oggi, Atalanta-Napoli delle ore 12:30. Sì, perché Mertens quando si gioca all’ora di pranzo diventa implacabile. Con 8 centri per ora è il giocatore azzurro che ha segnato di più. E del resto sembra quasi scontato che per interrompere il digiuno dal gol si sia dovuto aspettare l’ora di pranzo…